0432 1597413 Udine, Viale Tullio 7
blog image

ECM 2023 Le tendinopatie dell’arto inferiore: valutazione e gestione del problema secondo le più moderne evidenze scientifiche

La tendinopatia è un problema disabilitante, acuto e/o persistente, molto comune nella popolazione sportiva e non che necessita di un’accurata gestione. Comprendere la patologia, il dolore, i fattori psico-sociali e il ruolo della gestione dei carichi è essenziale per facilitare il clinico nella valutazione e nella scelta terapeutica più adeguata secondo le moderne evidenze scientifiche. Troppo spesso vediamo utilizzare delle strategie contro-evidenza e non più supportate dai più recenti studi scientifici. La riabilitazione di una tendinopatia è un processo terapeutico che necessita di un trattamento multimodale basato su: capacità valutative (diagnosi differenziale e red flags), capacità interpretative, capacità di pianificazione e programmazione del load management ed educazione e monitoraggio dei carichi di lavoro.

Il corso “le tendinopatie dell’arto inferiore: valutazione e gestione del problema secondo le più moderne evidenze scientiche” affronterà le problematiche tendinee dell’arto inferiore a 360 gradi da un punto di vista anatomico-strutturale, pato-fisiologico fino ad arrivare alla valutazione clinica e alla proposta terapeutica più adeguata con l’obiettivo di fornire al paziente un corretto management.

Obiettivi del corso:

  • Capire cos’è una tendinopatia
  • Comprendere struttura e funzionalità di un tendine normale vs tendine patologico
  •  Osservare le più recenti evidenze relative alla patogenesi ed eziogenesi del tendine
  • Dimostrare un’accurata capacità di valutazione oggettiva e soggettiva in un soggetto con tendinopatia (storia, diagnosi differenziale, palpazione, test clinici, test per la catena cinetica e functional test)
  • Comprendere quali strategie terapeutiche sono più indicate in un problema tendineo e perché: il ruolo della meccano-trasduzione attraverso l’esercizio terapeutico
  • Comprendere il ruolo dell’esercizio terapeutico, perché è considerato il “best pratice” e l’importanza delle sue variabili: tipo di contrazione, quantità di carico somministrato, frequenza di carico? Come posso modulare il dolore tendineo attraverso l’esercizio?
  • Capire quali link ci sono tra dolore e struttura tendinea: il ruolo del sistema nervoso centrale e periferico
  • Capire il ruolo dei fattori centrali e periferici nel dolore tendineo: fattori psico-sociali
  • Pianificare un programma di carico in una tendinopatia achillea, rotulea, del complesso hamstring e del complesso adduttorio compatibilmente alla presentazione clinica
  • Comprendere quali strategie sono disponibili a livello scientifico per gestire una tendinopatia in un atleta in-season: devo fermarlo o posso continuare?
  • Valutare le abilità fisiche di un atleta con tendinopatie: test di forza, test di reattività, test di potenza. Essere in grado di costruire un profilo forza-velocità.

Programma


Giornata 1

  • 8:30 Registrazione Partecipanti
  • 9:00 Abstract del corso (panoramica generale sulle tendinopatie), anatomia e fisiologia del tendine
  • 9:30 biomeccanica del tendine
  • 10:15 Patofisiologia (modelli patologici): cosa accade in un tendine dolente o degenerato? fattori di rischio modificabile e non modificabili.
  • 11:15 Coffee Break
  • 11:30 Comprendere dolore e nocicezione: il modello bio-psico-sociale nella tendinopatia. Dolore e imaging – fattori centrali e periferici.
  • 13 Pausa pranzo
  • 14:00 L’esercizio terapeutico come “best practice” nella gestione di una tendinopatia. Perché l’esercizio funziona? Quali modalità di contrazione, quanto carico meccanico, quanto tempo di carico, quale frequenza? Sfatiamo alcuni tabù.
  • 15: 15 Valutazione soggettiva (esordio, tipo di dolore, storia del paziente) e clinica della tendinopatia (palpazione, localizzazione del dolore, test di forza con l’uso di strumenti di misurazione, test provocativi funzionali): adduttoria, glutea, del retto femorale, del complesso hamstring, del tendine rotuleo, del tendine d’achille, del complesso peroneale, del t.tibiale posteriore e flessore lungo dell’alluce.
  • 16:45 pausa
  •   17:00 Valutazione delle capacità fisiche in soggetti con tendinopatia: test di forza, test di potenza e test di reattività. Comprendere le capacità atletiche di un soggetto.
  • 18:00 domande/risposte e fine giornata numero 1.

 

Giornata 2

  • 8:30 Registrazione Partecipanti
  • 9:00 Principi generali riabilitativi delle tendinopatie degli arti inferiori: concetti di irritability, load capacity e load management/graded exposure
  • 10:00 Programmazione, pianificazione e monitoraggio: concetti chiave nella gestione a 360° di una tendinopatia. Concetti e principi dell’allenamento.
  • 11:00 Coffee Break
  • 11:15 Teoria relativa alla tendinopatia achillea e progressione riabilitativa (parte pratica)
  • 13 Pausa pranzo
  • 14:00 Teoria relativa alla tendinopatia rotulea e progressione riabilitativa (parte pratica)
  • 15:15 Teoria relativa alla tendinopatia del complesso hamstring e progressione riabilitativa (parte pratica)
  • 15:15 Teoria relativa alla tendinopatia adduttoria e progressione riabilitativa (adductor-related groin pain o pubalgia)
  • 16:15 Pausa
  • 16:30 Return to sport criteria: criteri clinici e sport-specifici (esempi clinici e parte pratica)
  • 17:30 Il ruolo delle terapie passive (farmaci, terapia fisica, manuale, dry needling, chirurgia, cortisone…) / gestione di una tendinopatia nell’atleta durante la stagione sportiva in corso. Che cosa cambia?
  • 18:00 Conclusione dei lavori; Q&A

18:15 Test ECM e fine lavori.

Share:

Iscrizioni

Nel formato giorno/mese/anno
Se non in possesso del codice a 7 cifre o indirizzo PEC è obbligatorio inserire una codice composto da 7 zeri
Professione
Pagamento: BONIFICO
Prezzo: 310 fisio; 250 studenti fisio

Accetto i termini e le condizioni
Accetto i termini e le condizioni
Accetto i termini e le condizioni